Grande Schiavone, la mia tennista preferita va in finale a 37 anni…

Francesca Schiavone supera la Larsson (7-5 6-4) e vola in finale nel torneo Wta di Bogotà. Affronterà per il titolo Lara Arruabarrena. La milanese il 23 giugno festeggerà i 37 anni.

La vittoria al Roland Garros 2010 è stato il momento più bello di una carriera che l’ha portata ad essere la numero 4 del mondo. Un talento unico, un tennis antico e moderno al tempo stesso.

Quello di Bogotà è un torneo lontano anni luce da quello che si disputa sulla terra rossa di Parigi. Vero, ma è anche vero che nella sua ultima stagione da giocatrice professionista Francesca sta riuscendo comunque a regalare ancora emozioni. Non ha mai smesso di farlo.

È la mia tennista preferita. Le ho dedicato un capitolo in “Storie in controtempo” (edizioni AbsolutelyFree, 324 pagine, 15 euro). L’ho intitolato “Tennis caldo, sulle note di Coltrane”.

Diceva il mitico jazzista: “Non ho mai sentito di un musicista jazz che sia andato in pensione. Ami ciò che fai, quindi se vai in pensione cosa fai: suoni per i muri?

Dice Francesca: “Smettetemela di chiedermelo. Una come me non si ritirerà mai“.

Questo e molto altro nel libro…

 

Advertisements