Mayweather accetta la sfida di Conor McGregor, ma detta le sue condizioni

kDopo tante voci, supposizioni, pensieri in libertà, siamo finalmente arrivati ai numeri veri.
Floyd Mayweather jr è stato molto chiaro oggi quando ha risposto ai microfoni della ESPN.
Ha dettato le sue condizioni per accettare la sfida con Conor McGregor, campione dei leggeri per l’UFC, un combattente che nel dicembre 2016 ha preso la licenza da pugile in California.“Loro lo sanno benissimo, sanno quale è il mio numero. Voglio 100 milioni di dollari garantiti, questo è il mio numero. Da parte nostra siamo pronti ad offrirgli 15 milioni più una percentuale sulla pay per view. Fissiamo queste cifre, poi discuteremo in quali parti dividere gli introiti della televisione. Ma sia chiaro che i protagonisti dello show siamo noi. Non so con quale faccia chieda 20 milioni, lui che in carriera non ne ha mai guadagnati neppure 8. Continuo a sentire tutte queste diverse voci su diversi rivali che vogliono affrontare Floyd Mayweather. Tutti continuano a parlare di Conor McGregor Sta soffiando fumo, lo stanno facendo tutti: Dana White, l’UFC… Facciamo in modo che questo match si concretizzi. Portatelo nel mondo della boxe, e io gli farò vedere cosa si provi. Quello che finora si è capito è che cerca di usarmi per far parlare di sè. Ora il giochino è finito. L’offerta è fatta, aspettiamo la risposta“.
Mayweather jr, 40 anni a febbraio, si è ritirato nel settembre 2015 con un record di 49-0. In carriera ha guadagnato più di mezzo miliardo di dollari, i suoi match in pay per view hanno battuto qualsiasi record.
La borsa più alta intascata da McGregor (28 anni) è di 3 milioni più una percentuale sulla Tv per l’incontro dello scorso agosto con Nate Diaz. Borsa record per l’UFC, uguagliata da Ronda Rousey in occasione del combattimento perso contro la brasiliana Amanda Nunes.
Mayweather ha ufficializzato l’offerta. Ora tocca a Conor McGregor.

Advertisements