Bundu rassicura: “Sto bene”. Non ci sono sintomi neurologici preoccupanti. TAC precauzionale

leonard-bundu-boxing_3180663

Qualche timore alla fine del match di Leonard Bundu contro Errol Spence jr. Rialzatosi dal knock out subito nel sesto round, Leo non era stabile sulle gambe. È stato visitato dal medico di riunione che ha riscontrato i segnali di una commozione cerebrale, ma ha anche aggiunto che non c’era alcun sintomo neurologico che facesse temere danni di qualsiasi genere. Bundu ha rassicurato tutti: “Sto bene“. Per precauzione il medico gli ha ordinato di recarsi in ospedale dove dovrà effettuare una TAC. Nel caso, come si pensa, l’esame dia effetti negativi Leo sarà immediatamente dimesso. Il medico gli ha ovviamente prescritto novanta giorni di sospensione.

Advertisements