Mangiacapre, frattura dello zigomo, lascia il torneo olimpico

Copia di maxresdefault

La sfortuna ha colpito la squadra azzurra a Rio.
L’Olimpiade è finita per Vincenzo Mangiacapre. Non è stato un pugile ad eliminarlo, ma un maledetto infortunio. Ha riportato la frattura scomposta dello zigomo nel corso del match contro il messicano Juan Pablo Romero. Tornerà anzitempo in Italia.
Mangiacapre, peso welter che aveva esordito martedì 8 agosto con un sofferto successo contro Romero, sarebbe dovuto tornare sul ring venerdì 12 agosto contro il venezuelano Maestre negli ottavi di finale.
La squadra italiana ai Giochi di Rio resta così in corsa con quattro elementi: Carmine Tommasone che combatterà oggi pomeriggio (ore 16:00) negli ottavi dei leggeri contro il cubano Lazaro Alvarez; il massimo Clemente Russo che mercoledì 10 (ore 18:30) se la vedrà con Evgeny Tischenko; Irma Testa che venerdì 12 agosto (22:45) esordirà contro l’australiana Shelly Watts; il supermassimo Guido Vianello che sabato 13 agosto (18:30) disputerà il primo match controlli cubano Pero.
Eliminati Manuel Cappai e Valentino Manfredonia, infortunato Mangiacapre.

Advertisements