Pacquiao sul ring il 5 novembre, parola di Arum. È solo un modo per promuovere Crawford vs Postol?

vargas-pacquiao

Manny Pacquaio (58-6-2, 38 ko) combatterà il 5 novembre a Las Vegas“, lo ha detto Bob Arum.
Pacquiao da maggio è un membro del senato filippino, ma sarà libero da impegni politici dopo il 15 ottobre quando verrà approvato il bilancio del suo Paese.
Pacman si allenerà nelle Filippine, si sposterà negli Stati Uniti il 16 ottobre. Continuerà la preparazione per due settimane e poi verrà a Las Vegas“, ha raccontato Arum al Los Angeles Times.
Era stato annunciato Adrien Broner come potenziale rivale, ma ha chiesto gli stessi soldi di Pacquiao. La trattativa è finita ancor prima di cominciare.
Il nome più gettonato è quello di Jessie Vargas (27-1-0, 10 ko), che lavora per la Top Rank e detiene il titolo dei welter nella versione Wbo.
Seconda possibilità: il vincente del match tra i superleggeri Terence Crawford e Viktor Postol del 23 luglio all’MGM Grand di Las Vegas. E questo appuntamento porta con sè l’interrogativo più grande dell’intera storia. La notizia del ripensamento di Pacquiao viene direttamente da Bob Arum che organizzerà anche la sfida del 23 tra Crawford e Postol. E se fosse soltanto una manovra per promuovere ancora di più un prodotto su cui la Top Rank punta molto?
Aspettiamo prima di pronunciarci in maniera definitiva.
Il match di novembre dovrebbe essere trasmesso in pay per view dalla HBO.
Ancora incerta la sede dell’evento.
Ci sono alcuni problemi con le tre proprietà di Richard Sturm: T-Mobile Arena da ventimila posti (prenotata per il 5 novembre da un rodeo), MGM Grand e Mandalay Bay.
Pacquiao, che salirà sul ring da welter, non combatte da aprile quando ha sconfitto Timothy Bradley.
In caso di vittoria di Manny, non è detto che nel 2017 non si possa fare la rivincita con Floyd Mayweather jr” ha detto Carl Moretti, boss della Top Rank di Arum, al Los Angeles Times che per primo ha raccontato tutta la storia.

Advertisements