Mayweather ha visto lo zio Roger perdere la memoria e ha deciso di ritirarsi. “La salute prima dei soldi”

fmkover

Mio zio Roger (Mayweather) ha perso molti ricordi del suo passato nella boxe. Ha 54 anni, ma sembra un vecchio di 80. A volte non sa neppure chi io sia. Non va bene. Non è più acuto come è sempre stato. E quando penso che mio zio e io abbiamo fatto pugilato per lo stesso numero di anni, mi sento male”.

Floyd Mayweather jr per una volta parla con il cuore e spiega al giornalista Ben Thomson di FightHype.com perché il prossimo sarà davvero il suo ultimo match (sotto, il video dell’intera intervista).

Zio Roger ha problemi di salute e perdita della memoria. Anche se il diabete ha svolto una parte importante in tutto questo, sono convinto che le punizioni subite sul ring abbiano contribuito”.

Floyd non soffre di nessun problema, ma sente che è arrivato il momento di chiudere.

Amo i soldi, mi piacciono i soldi. Ma dite quello che volete, la mia salute è più importante di qualsiasi altra cosa”.

Parla mentre guida in una Las Vegas che sembra deserta, si commuove quando racconta di Roger Mayweather che è stato anche il suo maestro.

È triste. Lo amo. Il giorno prima del match con Pacquiao è uscito e si è perso. Tutti assieme l’abbiamo cercato, era andato a casa sua. Dall’MGM a casa sua, venti miglia a piedi. È arrivato il momento di mettergli qualcuno vicino che si prende cura della sua persona 24 ore al giorno”.

Floyd ha parlato per lui il giorno in cui è stato premiato dalla Nevada Hall of Fame.

Zio Roger a volte va fuori di testa, si innervosisce, non ragiona. Devi avere pazienza con lui. Come nella boxe, serve pazienza per raggiungere il risultato che ti sei prefisso. Non voleva salire sul palco a prendere il premio e insultava tutti. Mia nonna, sua madre, era volata a Las Vegas dal Michigan assieme ad altri parenti. Si sentiva male a vedere tutto questo. Ma lui non ne voleva sapere. Di solito penso positivo, ma quella volta avevo nella testa solo negatività. Anche perché tutta la gente che avevo attorno pensava negativo. Poi mi sono ricordato che zio Roger dimentica molte cose, ma non il valore dei soldi.

-Zio, se vasi sul palcoscenico ci sono dei soldi per te.

-Cosa? Perché?

-Tutto quello che devi fare è salire sul palcoscenico. Io parlerò per te e tu sarai pagato.

È andata bene”.

Roger Mayweather ha bisogno di aiuto e Floyd non si tira indietro, ma neppure i soldi riescono a curare tutto.

Deve essere controllato ogni giorno, il diabete non è una malattia da sottovalutare. Purtroppo va sempre peggio e questo mi fa stare davvero male…

Advertisements