La creatrice di Harry Potter difende Serena dagli idioti

CJo_383XAAAE16C

J.K.Rowling, la scrittrice che ha inventato Harry Potter, ha postato un messaggio su Twitter per Serena Williams dopo la vittoria a Wimbledon.
Mi piace. Come atleta, come modello da imitare, come donna!“.
Un tizio che si firma diegtristan8 le ha risposto.
Lei ha un corpo mascolino“.
La Rowling non ha perso tempo nella risposta.
Lei ha un corpo mascolino. Sì, mio marito sembrerebbe proprio così con quel vestito. Sei un idiota”.
E ha postato una foto di Serena avvolta in un abito rosso fuoco…

sw

Al suo aspetto fisico la più piccola delle sorellone ha sempre dato un gran valore. Ha avuto il merito di sdoganare la bellezza grandi forme. Sono in molti ancora oggi a non apprezzare un fisico abbondante, ma lei ha sempre lottato e alla fine si è imposta.

Pubblicità a sfondo sexy, foto nuda (e ritoccata) su ESPN Magazine, pose da predatrice su Sports Illustrated.

Se girate sul web e cliccate “Serena Williams bikini” sarete sorpresi nello scoprire che a quel semplice comando corrispondono 4,1 milioni di risultati. Non si nasconde, non ha paura di esporsi. Anzi, sembra che questa ricerca continua della sensualità sia una sorta di sfida a chi per tanto tempo le ha rovinato la vita.

Non è stato facile accettare il mio fisico in questa società in cui sembra esistano solo i magri, ma ora posso dire di amare il mio corpo: nessuna atleta ha un seno come il mio. Ho imparato ad apprezzare le mie curve.”

Il web, si sa, è feroce, aggressivo, cattivo.

È solo un uomo con due grosse tette!” è stato il commento più pacato.

3

Serena è arrivata ad accettarsi dopo un lungo percorso, fatto anche di sofferenze profonde. L’ha confessato nella sua biografia.

Un mio ex ragazzo mi ha strappato il cuore a metà. La cosa peggiore di quella storia era il fatto che mi aveva lasciato pensare che il lato sbagliato fossi io. Mi aveva lasciato pensare che fossi brutta. Spero rimpianga il modo in cui mi trattava. Vorrei restare nella testa di quel ragazzo, essere un ricordo costante di ciò che aveva e che ora ha perso. Vorrei ricordargli in ogni momento il modo squallido in cui mi ha tartassata. È stata davvero dura levarmi tutta quella sporcizia che mi aveva lasciato dentro.

Lo dico senza ipocrisia, spesso nel mondo del tennis femminile il giudizio sulle atlete è influenzato dal loro aspetto fisico. Prendete Marion Bartoli. Se avesse avuto il corpo della Kournikova nessuno si sarebbe sognato di classificarla come una giocatrice mediocre, capace di vincere Wimbledon solo per un colpo di fortuna. Alla sensuale russa hanno perdonato 147 tornei senza successi…

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s