Una donna mette ko l’ego di Money Mayweather

kover

VORREI conoscere chi cura le pubbliche relazioni di Floyd Mayweather.

È un fenomeno.

Stavolta è riuscito a mandarlo su tutti i blog del mondo, compreso (per quel che conta…) anche il mio, con una storia che se non è inventata è fantastica.

La scena si svolge martedì 30 settembre all’interno di un barbiere di Brixton, un distretto a sud di Londra. È giorno ed il negozio è pieno perché dentro c’è il cinque volte campione del mondo. Due gigantesche guardie del corpo vigiliano affinché nessuno disturbi il boss.

Non possono certo prevedere che a metterlo in difficoltà sarà una tranquilla signora di origini giamaicane, una che lo dominerà con la parola.

Chiunque frequenti il mondo della boxe sa che Mayweather ha un ego smisurato.

Ebbene, è stato proprio quest’ego ad essere messo ko.

Non so chi sei. Loro ti conoscono, io no. È un problema? Non guardo la boxe, conosco Mike Tyson.”

-Apri Google e cerca chi sono

Non ho mai sentito il tuo nome. Non capisco cosa ci sia di sballato in tutto questo.”

-Sono uno che guadagna cento milioni di dollari in un’ora

Dimmi, quale è il combattimento più importante che hai fatto?

(un altro cliente) “E’ imbattuto.”

(la signora) “Mi piacciono i match importanti, i grandi incontri. Se non sono grandi non li vedo.”
(un altro cliente) “Lui é il più grande nel mondo.”

bolt

(la signora) “Non lo conosco, conosco Usain Bolt.” (Usain ringrazierà con un twitter…)

(Mayweather) –Chi?

(la signora) “L’atleta, il corridore.”

(Mayweathter) –Sai cosa è Forbes Magazine? Leggi lì chi sono.”

(la signora) “Conosco Beyoncé, Rhianna. Ma non so proprio chi tu sia.

A questo punto arrivano le parolacce che chiudono il filmato ripreso con il telefonino da uno dei presenti e poi trasmesso da http://www.spifftv.com (https://www.youtube.com/watch?v=Dl4AcphAvOM)

Se vuoi fare del male a uno come Floyd Mayweather devi colpirlo basso, nel suo ego.

Perché lui è uno a cui piace essere venerato, l’ammirazione non gli basta.

floyd

Disprezza le regole, esibisce la ricchezza. È l’unico sistema di misura che conosce.

Non a caso si è fatto riprendere in un video mentre contava un milione di dollari sul suo jet (su un altro volavano le guardie del corpo, temeva che con il loro peso mettessero in pericolo la sicurezza dell’areo…), si è fatto fotografare a letto mentre conta mazzette di denaro, a Tim Keown di ESPN che gli chiedeva di quantificare i suoi beni ha mostrato l’estratto conto della banca: 123 milioni di dollari! (“Ed è solo uno dei miei conti…”).

Tre esempi, ce ne sarebbero altri cento.

E adesso incontra questa signora che lo snobba. E gli dice quello che pensano tanti essere umani meno arroganti del grande campione.

Non ti conosco, ma non mi sembra un problema.”

E no signora, allora lei davvero non sa che questo non è il modo di parlare al monumento all’egocentrismo, all’uomo che pretende venerazione e fedeltà assoluta dagli altri e poco concede di sé.

Lei gli ha tolto l’illusione di essere un personaggio universalmente conosciuto.

Non poteva certo prenderla bene.

Se è vera, è bellissima…

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s