Mayweather comprerà i L.A. Clippers?

Immagine

LA NBA ha squalificato a tempo indeterminato e multato di 2,5 milioni di dollari per commenti razzisti Donald Sterling, proprietario dei Los Angeles Clippers. L’altra notizia del giorno è che quando la società californiana sarà messa in vendita, Floyd Mayweather (foto in alto a una partita dei Clippers assieme alla figlia) potrebbe fare parte di un gruppo di uomini di affari intenzionati ad acquistarla.

Non sono voci, questi sono fatti” ha detto Al Hayman, consulente in affari per il campione del mondo di pugilato, a chi gli chiedeva di commentare la notizia apparsa sul sito Mediatakeout.com.

Era stato un altro sito, TMZ, a pubblicare la registrazione di un colloquio tra Sterling e la sua ragazza, V. Stivano: più giovane di 49 anni.

Ecco alcuni punti del dialogo incriminato.

Immagine

Stiviano (seconda da sinistra, alla sua destra Sterling): “Sono una ragazza di sangue misto. E tu sei innamorato di me. Sono nera e messicana. Che ti piaccia o no, che il mondo lo accetti o no. E tu mi stai chiedendo di rimuovere qualcosa che fa parte di me, che è nel mio sangue. Hai paura di quello che pensa la gente, sei spaventato a causa della tua educazione? Vuoi che io odi le persone di colore?”

Sterling: “Io non voglio che tu odi qualcuno. Voglio che tu li ami, ma voglio che tu lo faccia privatamente. In tutta la tua vita, ogni giorno, può stare con loro . Ogni singolo giorno della tua vita.”

Stiviano: “Ma non in pubblico.”

Sterling: “Perché devi pubblicizzarlo sul Instagram, perché devi portarli alle mie partite?”

Stiviano: “Mi stai chiedendo perché porto i neri…”
Sterling: “Non credo che abbiamo bisogno di discutere ancora. E’ finita. Non voglio più parlarne.”

Stiviano: “Mi dispiace che tu la pensi così.”

Sterling: “Mi sento così, questo problema può portarci a rompere il nostro rapporto. E’ meglio rompere ora, che andare avanti in questa situazione.”

Stiviano: “Mi dispiace che hai attorno a te persone con il cuore pieno di odio e di razzismo. Mi dispiace che tu sia razzista nel cuore. Mi dispiace vedere quanto il mondo sia ancora razzista.”
Sterling: “Puoi fare quello che vuoi. Puoi dormire con loro, li puoi portare dove vuoi, fare quello che vuoi. Ti chiedo solo di non pubblicizzarlo su Instagram e di non portarli alle mie partite.”

Il campione di pugilato non ha voluto commentare la notizia riguardante una sua probabile partecipazione all’acquisto del team californiano. Ha però fatto sapere che parlerà dopo la sfida contro Marco Maidana in programma sabato all’MGM di Las Vegas.

Immagine

Mayweather non ha i soldi per comprare da solo i Clippers.

Una valutazione del Wall Street Journal indica in una cifra tra i 550 e i 700 milioni di dollari il valore della squadra. Di sicuro supereranno il record segnato ad inizio aprile dai Milwakee Bucks ceduti per 550 milioni.

Il pugile ha guadagnato in carriera, di sole borse, 400 milioni ed ha un contratto che gliene dovrebbe fare intascare almeno altri 180 nei prossimi quattro match.

Immagine

Dopo la pubblicazione della registrazione razzista che coinvolgeva Sterling, tredici sponsor hanno sospeso i finanziamenti a favore della squadra di Los Angeles. Ma il danno sembra non sia stato poi così ingente, non dovrebbe avere superato (sempre stando al WSJ) i due/tre milioni di dollari a stagione.

Solo tra dividendi NBA e rinnovo del contratto televisivo (che scadrà nel 2016) i Clippers dovrebbero intascare 60 milioni di dollari l’anno.

Un mare di soldi insomma. E lui che di soprannome fa Money in questo mare nuota come uno squalo.

Non so se il più anziano proprietario della NBA venderà a Floyd Mayweather. So solo che quando deciderà di cedere la società, o quando il 75% delle franchigie lo obbligherà a farlo, intascherà una montagna di soldi. E quei 12,5 milioni di dollari con cui aveva acquistato la seconda squadra di Los Angeles nel 1981 frutteranno molto di più di qualsiasi match Pretty Boy possa mettere in piedi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...