Ali, la botta arriva la mattina di sei anni fa. La farfalla è volata via…

“La morte, in sè stessa, non esiste. Cancella forse quello che un uomo ha fatto in vita? No. Annulla i suoi meriti, la memoria? No. E allora, morte, ma chi sei? Ma chi ti conosce? Cosa conti? Tu non conti niente. Eh, tu vorresti essere importante, presa in considerazione come la vita. La vita dura una vita, cara mia. Invece tu, morte, tu duri solo un momento, l’istante in cui ti presenti” (Marcello Mastroianni) Sei anni fa se ne è andato via per sempre Muhammad Ali, aveva 74 anni. In tanti gli hanno voluto bene, nessuno l’ha dimenticato. Ogni giorno … Continua a leggere Ali, la botta arriva la mattina di sei anni fa. La farfalla è volata via…

Istancabile Commey, insegue un doppio sogno. I Giochi e il professionismo

Alfred Cromwell Commey ha vent’anni e viene dall’Emilia, è cresciuto a Cadelbosco in provincia di Reggio. Papà del Ghana, mamma italiana. E una grande passione per lo sport. Il basket, ma soprattutto la boxe. L’ha scelta per amore e ha lottato, come tanti ragazzi, per praticarla. I genitori non erano molto d’accordo, avevano così messo una condizione. Avrebbero dato il loro consenso solo se lo studio fosse stato un motivo per cui rallegrarsi. Così è stato.Ora Alfred è un pugile e vuole costruire su questo il suo futuro, farlo diventare un lavoro a tempo pieno. Sogna in grande, l’Olimpiade di … Continua a leggere Istancabile Commey, insegue un doppio sogno. I Giochi e il professionismo

Tsonga, ultimo ballo a Parigi. L’amore, la solitudine, la famiglia e Ali…

Jo-Wilfried Tsonga ha ballato per l’ultima volta sulla terra rossa del Roland Garros. Ha perso in quattro set, tre tie break, contro Carper Ruud numero 8 del mondo. A 37 anni ha detto basta, salutando con il cuore, versando lacrime malinconiche e felici, ringraziando il pubblico per tutto l’amore che ancora una volta i tifosi del tennis hanno saputo dargli. Ha vinto diciotto tornei e incassato 22,5 milioni di dollari. È stato un giocatore di talento, è un personaggio interessante. Tante volte  è stato scritto della sua somiglianza con Muhammad Ali. Negli US Open del 2016 gli ha reso omaggio … Continua a leggere Tsonga, ultimo ballo a Parigi. L’amore, la solitudine, la famiglia e Ali…

Mondiali donne. Troppo forte Ferreira per una generosa Mesiano

Beatriz Iasmin Ferreira è più forte di Alessia Mesiano (a sinistra nella foto), probabilmente avrebbe vinto qualsiasi tattica l’azzurra di Latina avesse adottato. Ma andare a cercare la brasiliana non mi è sembrata la migliore delle scelte. Non solo accettare la corta distanza, ma addirittura proporla come unica tattica di combattimento. Una strada che conduceva verso la peggiore conclusione possibile. Un dominio netto, imbarazzante, vistoso nel punteggio e nella dinamica dello svolgimento del match da parte della Ferreira.Alessia (contata dopo un preciso gancio sinistro nella seconda ripresa) si è consegnata. È entrata nel giardino di casa di Beatriz, lì dove … Continua a leggere Mondiali donne. Troppo forte Ferreira per una generosa Mesiano

Da domani a teatro “L’uomo senza paura”, la storia di Sandro Mazzinghi

Lo spettacolo doveva esordire a teatro nel maggio del 2020. Il Covid si è opposto. Ma noi siamo pazienti e, soprattutto, tenaci. E ce l’abbiamo fatta.Noi siamo Mauro Parrinello, resita e attore de L’UOMO SENZA PAURA, spettacolo liberamente tratto dal mio libro ANCHE I PUGILI PIANGONO (vincitore del Premio Selezione Bancarella Sport 2017); la dramaturg Francesca Montanino; il gruppo Enchiridion. Dopo la prima del 12 novembre scorso L’UOMO SENZA PAURA andrà in scena da domani al 22 maggio al Centro Unione CUlturale F.A. (via Cesare Battisti 4/B, Torino) all’interno del Fringe Festival, giunto quest’anno alla decima edizione.Di cosa si tratta?Ripropongo … Continua a leggere Da domani a teatro “L’uomo senza paura”, la storia di Sandro Mazzinghi

Testa, vince ed è medaglia. Adesso è a due match dall’obiettivo…

Irma Testa vince ancora. Un verdetto pienamente meritato, ma sofferto nelle dimensioni e nello svolgimento del match. Ha sconfitto Sitora Turdibekova, uzbeka, vincitrice dei campionati asiatici lo scorso anno. Irma ha vinto di misura come dicono i cartellini. L’ha fatto mostrando il meglio di sé quasi esclusivamente nel secondo round. Lì abbiamo visto cosa potrebbe fare, peccato lo faccia con grande parsimonia. Schivate millimetriche, rientri che sono il trionfo della scelta di tempo e della giusta distanza, ganci e diretti. È questo il tesoro che si nasconde dentro la ragazza di Torre Annunziata, un tesoro che solo in qualche occasione … Continua a leggere Testa, vince ed è medaglia. Adesso è a due match dall’obiettivo…

CIO e IBA non si capiscono. La boxe rischia di essere esclusa per sempre dai Giochi

Il Comitato Olimpico Internazionale si è detto preoccupato per l’attuale situazione dell’IBA e certamente non soddisfatto dallo svolgimento del Congresso che, a Instanbul, ha appena riconfermato alla presidenza il russo Umar Kremlev.“Gli eventi che circondano l’assemblea generale dell’IBA, in particolare le elezioni, meritano un’analisi attenta e stanno rafforzando le domande e i dubbi sulla governance dell’IBA” ha scritto il CIO in una nota, in cui si legge anche: “Le varie preoccupazioni, inclusa la dipendenza finanziaria dalla società statale Gazprom, non sono ancora risolte”.I dubbi del CIO si incentrano anche sul nuovo sistema con cui saranno stilate le classifiche e programmati … Continua a leggere CIO e IBA non si capiscono. La boxe rischia di essere esclusa per sempre dai Giochi

Colpo di scena! Il candidato olandese alla presidenza IBA, non è eleggibile

Colpo di scena alla vigilia delle elezioni presidenziali (e del Consiglio Amministrativo) dell’IBA.Boris van der Vorst (foto in alto), il candidato olandese che ha sfidato l’attuale presidente dell’International Boxing Association, Umar Kremlev, è stato dichiarato non idoneo a candidarsi alla presidenza dall’Unità per le Nome Provvisorie. Nella serata di ieri l’IBA ha ricevuto una copia delle petizione a nome di Boris van der Vorst. I firmatari chiedevano al CAS di sospendere le elezioni in programma oggi.Kremlev ha accetto lo spostamento.“Ciò consentirà al CAS (Court of Arbitration in Sport) e ai candidati non idonei di svolgere il proprio lavoro legale”.Assieme all’olandese sono … Continua a leggere Colpo di scena! Il candidato olandese alla presidenza IBA, non è eleggibile

Mondiali donne. No alle atlete russe, sì al loro sponsor principale

Oggi, primo giorno dei Mondiali femminili (9-20 maggio) a Istanbul, in Turchia. Edizione record con 310 atlete, in rappresentanza di 73 Paesi. Esordiscono: Capo Verde, Cile, Haiti, Kosovo, Kuwait, Paraguay, Sierra Leone e Tonga. Non ci saranno atlete provenienti da Russia e Bielorussia. Lo ha deciso l’IBA al termine di una lunga battaglia interna. Resta lo sponsor principale, la Gazprom. Nonostante lo stesso CIO abbia consigliato alla Federazione mondiale di tagliare il cordone che la lega all’azienda che gestisce produzione, stoccaggio, lavorazione e vendita del gas nel mondo. La società è russa al 50%, di proprietà del governo di Vladimir Putin, … Continua a leggere Mondiali donne. No alle atlete russe, sì al loro sponsor principale

Ritiro? Tyson Fury aspetterà Usyk vs Joshua, poi deciderà. Il Wbc è d’accordo

Eddie Hearn dice che la prossima settimana Tyson Fury confermerà il suo ritiro e lascerà vacante il mondiale Wbc dei pesi massimi. Dubito che ciò accada, anche se nel pugilato l’imprevedibile è ormai la norma.Ieri Mauricio Sulaiman ha parlato con Tyson Fury e gli ha spiegato la posizione dell’Ente che presiede. Il World Boxing Council non mette alcuna fretta al campione. Il britannico ha appena assolto ai suoi doveri, ha sostenuto una difesa obbligatoria contro Dillian Whyte. Per la prossima difesa contro lo sfidante ufficiale ha un anno di tempo, cioè fino al 23 aprile 2023. Fury, a chiunque glielo … Continua a leggere Ritiro? Tyson Fury aspetterà Usyk vs Joshua, poi deciderà. Il Wbc è d’accordo