Tragedia sfiorata a Miami, quinto devastante ko consecutivo per Yeison Vargas

Cronaca di una tragedia, per fortuna, solo sfiorata.

Miami, 24 settembre 2020.

Yeison Vargas finisce knock out dopo 1:03 del primo round.
Colpito duro da Melvin Lopez (23-1-0, 14 ko) perde conoscenza, poi crolla al tappeto. Momenti di grande paura, un dramma in piena regola. Dopo lunghi minuti di terrore, Vargas si riprende, si alza, va al centro del ring per il verdetto.
La tragedia, per fortuna, è stata solo sfiorata. Il colombiano (ma io credo che siano soprattutto coloro che ne gestiscono la carriera) continua a scherzare con il fuoco.
Yeson (17-5-0, 12 ko, trent’anni) non vince da novembre 2018. In meno di 23 mesi ha messo assieme cinque sconfitte, tutte pesanti.

Los Angeles, 30 novembre 2018.

Vargas ha un record di 17-0, 12 ko. È una carriera costruita contro avversari di livello medio-basso. Nel pugilato è la norma, il problema è stare attenti quando arriva il momento di salire qualche gradino.
Affronta Ricardo Espinosa Franco (21-2-0, 18 ko), un picchiatore che gli infligge tre conteggi pesanti nel secondo round. A 1:19 della ripresa, l’arbitro Frank Gentile dichiara il kot.

Minneapolis, 31 agosto 2019.

Stavolta l’avversario si chiama Reymart Gaballo e ha un record di 22-0, 19 vittorie per ko. Un atterramento nel secondo round, altri due nel terzo. L’arbitro Gary Miezwa decreta il kot 3 dopo 2:04.

San Juan de Portorico, 7 dicembre 2019.
Vargas affronta un pugile di casa, Bryan Chevalier: 13-1-1, 10 ko. Finisce knock out dopo 1:05 del terzo round.

San Juan de Portorico, 15 febbraio 2020
Ancora un pugile di casa, Juan Martinez (20-1-2, 14 ko). Il portoricano va giù nel round di apertura, Vargas in quello successivo. Match finito dopo 1:23 della seconda ripresa per kot.

Poi arriva la sfida di Miami.
Cinque sconfitte per ko negli ultimi cinque match.
Ma soprattutto cinque combattimenti in cui Yeison Vargas è stato duramente punito dagli avversari in meno di ventitrè mesi. Salito di livello, ha dimostrato di non potersi muovere su quei palcoscenici. Gli hanno proposto pugili tosti, tutti e cinque dotati di pugno pesante. E lui ha pagato caro.
Il modo in cui è finito knock out in Florida è stato spaventoso.
L’ultimo anello di una catena di eventi che ad ogni passaggio diventano più pericolosi.
La speranza è che qualcuno analizzi la situazione e prenda la giusta decisione.
L’esperienza mi dice che il prossimo anno vedremo ancora Yeison Vargas rischiare oltre il lecito sul ring.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...