Nino migliora, è fuori pericolo. Resta in ospedale, ma scherza sulla vicenda

Notizie confortanti dopo una notte di paura.
Nino Benvenuti ha trascorso sereno le ultime ore, è stato dichiarato fuori pericolo.
Stamattina ha ricevuto alcune telefonate da amici. Era lucido, gentile, spiritoso.

“Mi stanno rivoltando come un pedalino, quando uscirò da qui avrò la certezza di essere sano come un pesce”.

È stato intanto ricostruito il diario delle ore che hanno portato alla grande paura.

Ieri sera, 28 aprile, il campione ha accusato dei dolori all’addome e al petto. Aveva difficoltà a muoversi e parlare. Era a cena in compagnia della moglie Nadine e di un gruppo di amici. I dolori si sono fatti sempre più forti e i presenti hanno temuto un problema cardiaco o cerebrovascolare.

E stato ricoverato d’urgenza presso il Policlinico di Tor Vergata dove è arrivato in Codice Rosso, il più grave, un chiaro segnale di emergenza in corso. Prontamente assistito dal personale medico, Nino è stato sottoposto a numerosi accertamenti.

Poche ore dopo l’allarme era rientrato.

I medici hanno scongiurato qualsiasi patologia grave.

Quanto accaduto non va comunque sottovalutato. È il segnale di qualcosa che va monitorato,  cosa che i medici del Policlinico di Tor Vergata faranno nei prossimi giorni, sottoponendo il campione a cure specifiche e ulteriori accertamenti.

I dottori hanno richiesto l’assoluto riposo del paziente, l’annullamento dell’intera agenda degli impegni e il certosino rispetto delle cure consigliate.

Numerosi i messaggi di solidarietà, gli auguri di pronta guarigione che hanno raggiunto un personaggio molto popolare.

Nino ha ottant’anni, li ha compiuti tre giorni fa.

Advertisements