Scopriamo chi è William Warburton, un perdente di successo

Domani, 2 dicembre, allo Stadio Nazionale di Dublino salirà sul ring William Warburton, peso welter di trent’anni.
Ha vinto 24 match, quindici contro pugili fino a quel momento imbattuti. Ha chiuso la carriera di Chris Higgs, eroe di Gloucester. Lo ha sconfitto in casa sua per kot al settimo round. Higgs aveva un record di 12-0 e dopo quel match si è ritirato.
William, detto Warby, ha pareggiato nove incontri, sette dei quali contro rivali imbattuti.
Ha sempre affrontato pugili con un record positivo, tranne il giorno dell’esordio quando ha superato ai punti in sei riprese Craig Tomes (1-7-1). Era il 3 aprile del 2009.
Bene.
Peccato che in questi nove anni William Warburton abbia messo assieme anche 126 (centoventisei) sconfitte, solo due prima del limite. Ha combattuto e perso a un ritmo impressionante.
Quello di domani sarà il suo ventitreesimo match del 2017 (2-20-0 il record annuale al momento). Le vittorie sono state ottenute ai punti in 4 round contro Gary Omrad (3-0) e per kot 2 contro Connor Seymour (7-0-2).
Nel 2016 ha combattuto venticinque volte. Negli ultimi sei anni ha sostenuto 125 incontri!
A Dublino affronterà Bernard Roe (5-0, 1 ko).
Ad Atherton, Lancashire, dove vive ,tiferanno per lui. E, così sembra, faranno lo stesso in molti altri posti dell’Inghilterra.
Una strana carriera quella di Warby, un perdente di successo.

Advertisements