Josè Mantequilla Napoles ha un sogno. Arriva Monzon e diventa un incubo…

Era acqua ghiacciata quella che veniva giù dal cielo. Il vento soffiava forte e toglieva il respiro. Il capannone del circo era montato su un terreno abbandonato. Il fango rendeva difficile ogni piccolo passo. Uomini e donne arrivavano ai confini di quello spazio umido e sporco in gruppi di tre o quattro. Procedevano cercando aiuto in una passerella di legno. Altre tavole segnavano il cammino verso la meta, indicata da una luce che usciva da una piccola porta in fondo alla strada. Grosse frecce all’uscita della metropolitana suggerivano la via per raggiungere il luogo dell’evento. I pugili erano rintanati in … Continua a leggere Josè Mantequilla Napoles ha un sogno. Arriva Monzon e diventa un incubo…