Il magico mondo di Meo, il maestro che spiega la vita tirando cazzotti

È colpa sua. È per quelli come lui che la boxe è diventata la mia passione. Meo ha passato i settanta e si porta ancora dietro il fuoco della ribellione giovanile. Prova un grande rispetto per quello che fa, non è cambiato molto negli anni. Qualche ruga in più, il pendere leggermente in avanti di collo e testa. Una postura che a me, che ho avuto la fortuna di passare lungo tempo nel grande mondo del tennis, ricorda Pete Sampras quando andava sulla linea di fondo pronto a sparare servizi micidiali. La voce poi. Quella la riconoscerei ovunque. È musicale. … Continua a leggere Il magico mondo di Meo, il maestro che spiega la vita tirando cazzotti