La storia di Andrew commuove il Tour

SEDUTO sulla strada, la bicicletta appoggiata al guard rail, Andrew Talansky si toccava la schiena dolorante mentre nella testa prendeva corpo una triste voglia di arrendersi. Il Tour era sempre stato al centro dei suoi pensieri. Anche quando non era ancora un professionista, anche quando le uniche corse che poteva permettersi erano le sgambate tra le montagne innevate del Nuovo Messico. Ma adesso vedeva il Tour come un mostro, un nemico implacabile che si era accanito contro di lui ferendolo, facendogli uscire sangue dai tagli sul corpo e brutti pensieri di ritiro in una mente che vedeva tutto nero. Venerdì … Continua a leggere La storia di Andrew commuove il Tour