Pazzesco incidente nella Indy 500, auto in volo e in fiamme…

I progressi sulla sicurezza delle auto in gara, tanta fortuna.
Solo così si può spiegare quello che è accaduto domenica a Indianapolis nel corso della Indy 500.

Durante il cinquantatreesimo giro dei duecento previsti, Jay Howard ha perso il controllo della vettura, ha sbattuto contro il muro sotto le tribune e non ha più potuto gestire la macchina che si è intraversata procedendo lentamente verso il centro della pista.
Scott Dixon se l’è improvvisamente trovata davanti e non ha potuto evitare l’impatto.
La sua auto è volata in aria, ha sbattuto contro il muretto della recinzione, si è incendiata, capovolta, ha fatto una rotazione su se stessa e infine si è fermata.


Attimi di terrore per la sorte dei due piloti. Poi, un sospiro di sollievo.
Jay Howard e Scott Dixon non hanno riportato alcun danno.

“Come ti senti?” ha chiesto un’intervistratrice della Abc-Tv a Dixon dopo l’incidente.
“Un po sbattuto. Sono contento che tutti stiano bene. È stato sicuramente un giro selvaggio.”

Advertisements