Storia di Frank, italiano di Cuba: La lotta è la mia seconda mamma. Voglio regalarvi l’oro

Cafudda! Il Palazzetto dello Sport di Totowa, New Jersey, era pieno. C’erano tanti italiani. Emigranti di seconda e terza generazione. Parlavano il dialetto delle loro terre, l’inglese era storpiato fino a diventare una lingua mista di difficile comprensione. Sul ring Maurizio Stecca contro un certo Ricky West di Lorain, Ohio. Era il 2 aprile dell’86. Dovevo raccontare quei giorni americani di Icio e di Francesco Damiani, da poco meno di due anni medagliati olimpici a Los Angeles. Con me c’erano Pasquale ed Elio, colleghi, ma soprattutto grandi amici. Un vociare continuo. I colpi di Stecca tormentavano West, la gente attorno … Continua a leggere Storia di Frank, italiano di Cuba: La lotta è la mia seconda mamma. Voglio regalarvi l’oro