Dundee, Arcel, Blackburn. Storie dietro l’angolo

Jack Blackburn aveva il volto segnato da una profonda cicatrice che partiva dall’occhio sinistro per terminare appena sopra il labbro. Era il ricordo di una rissa per le strade di Filadelfia, il segno lasciato dal coltello di un rivale. Gran bevitore di birra, spesso si trasformava in una belva scatenata. Come gli era accaduto quella notte del 1909 quando, con quattro colpi di pistola, aveva ucciso Alonso Polk durante una terribile lite e poi aveva sparato alla moglie del polacco e alla sua compagna bianca. Arrestato e condannato a 15 anni di prigione, era uscito sulla parola dopo appena quattro … Continua a leggere Dundee, Arcel, Blackburn. Storie dietro l’angolo