I nomi dei dieci pugili che dovrebbero fare parte del Club Pro

Aggiornamento sul Club Pro.Nel Consiglio Federale di venerdì 1 luglio, sarà votato il progetto che prevede la nascita del Club Pro. Ne faranno parte dieci uomini e due donne del settore professionisti.Questi i nomi dei pugili (in ordine alfabetico) che dovrebbero con molta probabilità entrare nel Club.Simone Federici (cruiser, 19-2-1, 28 anni)Mauro Forte (piuma, 17-0-2, 28 anni)Francesco Grandelli (piuma, 16-1-2, 27 anni)Alessio Lorusso (gallo, 18-4-2, 26 anni)Michael Magnesi (superpiuma, 21-0, 27 anni)Mirko Natalizi (superwelter, 12-0, 26 anni)Luca Rigoldi (supergallo, 26-2-2, 29 anni)Pietro Rossetti (welter, 14-1-0, 23 anni)Fabio Turchi (cruiser, 20-2-0, 28 anni)Ivan Zucco (supermedio, 16-0, 26 anni, foto)Le due donne … Continua a leggere I nomi dei dieci pugili che dovrebbero fare parte del Club Pro

Venerdì nasce il Club Pro, aiuti economici a 10 uomini e 2 donne

Venerdì 1 luglio nasce il Club Pro all’interno della Federazione Pugilistica Italiana, un gruppo di dieci uomini e due donne, tutti professionisti, che saranno aiutati economicamente nella loro attività dalla FPI.Riceveranno un premio, più dei bonus quando saranno in allenamento per un titolo internazionale: Mondiale, Europeo, Unione Europea, e (forse) Internazionale e Intercontinentale.Sarà stilata una classifica di merito e  i dodici prescelti avranno un compenso proporzionale al valore stabilito dalla classifica e al livello di difficoltà del campionato che andranno ad affrontare.Il tutto nei limiti di stanziamento del bilancio.C’è un’altra regola da rispettare. I pugili per entrare nel Club Pro … Continua a leggere Venerdì nasce il Club Pro, aiuti economici a 10 uomini e 2 donne

Omologato l’Europeo medi. Per Signani rivincita da sfidante…

È finita come si sapeva sarebbe finita.L’europeo dei pesi medi è stato omologato dall’EBU. È valido a tutti gli effetti.Il discorso che sto per fare non è correlato in alcun modo a Matteo Signani e Anderson  Prestot. È un’analisi generale che abbraccia l’intero mondo della boxe.Un europeo senza il test antidoping è stato omologato dall’European Boxing Union, l’Ente che ha stilato il regolamento e ha il dovere di farlo rispettare. Domanda: in futuro, saltando questo controllo perché non esiste controllore, come si potrà scoprire se l’atleta abbia affrontato il match dopato o pulito?Il reato esiste. Non è stata rispettata l’obbligatorietà … Continua a leggere Omologato l’Europeo medi. Per Signani rivincita da sfidante…

Niente antidoping, ma non basta! Signani non riavrà l’Europeo

Oggi Peter Stucki, presidente dell’EBU, e Flavio D’Ambrosi, presidente della FPI, si sono incontrati a Roma. Hanno parlato di alcuni temi, tra cui il ricorso della Opi 82. L’oggetto della protesta è l’europeo dei medi Signani vs Prestot, svoltosi a Massy (Francia) venerdì 24 giugno. Al termine di quel match non è stato fatto il test antidoping. Non c’era il medico. La mancata effettuazione dell’antidoping è, almeno per me. una colpa gravissima, ma il pugilato si è da tempo preparato a gestire qualsiasi problema di regolamento nel modo in cui, di volta in volta, riterrà più opportuno..Se si trattasse di … Continua a leggere Niente antidoping, ma non basta! Signani non riavrà l’Europeo

Francesi senza medico, salta l’antidoping! Signani resta campione?

Matteo Signani ha perso il match valido per l’europeo dei pesi medi a Massy, in Francia, contro Anderson Prestot.Ma, a rigore di regolamento, il romagnolo potrebbe conservare il titolo.È accaduto qualcosa di davvero strano, incredibile. Questa è la dichiarazione che mi ha rilasciato Alessandro Cherchi, presente a bordo ring e presidente della società che gestisce Matteo.“Venerdì sera non è stato effettuato l’esame antidoping, procedura obbligatoria in ogni combattimento per l’europeo”.Perché non è stato fatto?“Ci hanno detto che il dottore incaricato aveva preso il Covid”.E non c’erano altri medici in zona che potessero sostituirlo?“Questo dovresti chiederlo a loro”.Gian Maria Morelli, il … Continua a leggere Francesi senza medico, salta l’antidoping! Signani resta campione?

Il CIO mette ko l’IBA, fuori anche dai Giochi di Parigi 2024!

“Nell’interesse degli atleti e della comunità pugilistica, il Comitato Esecutivo (EB) del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha deciso che gli eventi e le competizioni di qualificazione di pugilato ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 non si svolgeranno sotto l’autorità dell’Associazione Internazionale di pugilato (IBA)”.Nella comunicazione ufficiale, pubblicata oggi sul sito del CIO, c’è la condanna senza condizionale per l’operato dell’IBA.La vicenda delle ultime elezioni tenutesi a Istanbul ha influito nella decisione del Comitato Olimpico Internazionale.Il TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) ha recentemente stabilito che il dirigente olandese Boris van der Vorst avrebbe dovuto essere dichiarato idoneo a candidarsi nelle elezioni … Continua a leggere Il CIO mette ko l’IBA, fuori anche dai Giochi di Parigi 2024!

È tornato sul ring Big Baby Miller. Al peso ufficiale: 155 chili!

Jarrell Miller (a destra nella foto sopra) fra tre settimane compirà 34 anni.Per quelli della boxe americana è ancora Big Baby.Combatte da peso massimo, è imbattuto (24-0-1, 20 ko).Squalificato nove mesi per doping nel 2014.L’1 giugno 2019 doveva affrontare Anthony Joshua per il mondiale Wba, Ibf, Wbo. Due mesi prima falliva tre controlli antidoping consecutivi. Squalificato, ricorreva in Tribunale. Gli veniva tolta la squalifica. Aveva la licenza scaduta, non l’aveva rinnovata, il responso delle analisi era stato reso noto prima che potesse chiederne una nuova. La Commissione Atletica di New York non poteva sanzionarlo.Il 9 luglio 2020 prima del match … Continua a leggere È tornato sul ring Big Baby Miller. Al peso ufficiale: 155 chili!

A marzo 2023 potrebbe esserci un solo campione dei massimi

A marzo 2023 potremmo avere, 23 anni dopo Lennox Lewis, un solo campione del mondo dei pesi massimi.Il viaggio verso la grande meta comincia con un piccolo match.Il 2 luglio alla OVO Arena di Wembley, Londra, si affronteranno Joe Joyce (13-0, 10 ko) e Christian Hammer (27-9-0, 17 ko). Un incontro dal pronostico scontato. Lo si capisce già guardando i record, a questo si possono aggiungere alcuni dettagli.Negli ultimi dieci combattimenti, Hammer ha perso cinque volte. Quando nel 2015 ha affrontato Tyson Fury è stato sconfitto per kot 8, dopo essere stato dominato in ogni singolo round. Le classifiche degli … Continua a leggere A marzo 2023 potrebbe esserci un solo campione dei massimi

Signani: Sacrificio e dolore. Così l’uomo diventa pugile, poi c’è la gloria…

Venerdì 24 giugno, a Massy in Francia, Matteo Signani (31-5-3, 11 ko) sosterrà una difesa volontaria dell’europeo dei pesi medi contro Anderson Prestot (24-2-0, 13 ko). Intervistare Matteo è sempre piacevole. Non dà mai risposte banali. In ogni parola che dice, avverti emozione e passione. È uno che per arrivare sulla vetta d’Europa ha percorso un lungo viaggio, fatto di fatica e sofferenza. Ce l’ha fatta. E ora si ripresenta sul ring per tentare l’ennesima impresa. Qualcuno vuole toglierli quello che ha conquistato con grande determinazione. Ricordo le sue parole dopo la conquista del titolo. “In questa vittoria c’è tutta … Continua a leggere Signani: Sacrificio e dolore. Così l’uomo diventa pugile, poi c’è la gloria…

Matteo è nato per combattere. Un guerriero con il pugno di Joe Louis

Ha chiuso con un ace, la specialità della casa.Due volte ha giocato il Queen’s, due volte ha alzato la coppa.Matteo Berrettini respinge al mittente l’idea che l’italiano medio sia uno che crolla sotto il peso delle tensioni. È tornato in campo dopo 83 giorni. Dopo un’operazione al polso. E ha messo in fila due vittorie. Prima Stoccarda e poi il Queen’s. Ha vinto 20 degli ultimi 21 match sull’erba. Solo Djokovic è riuscito a batterlo, nella finale di Wimbledon.Matteo è un’eccezione perché in un secolo e mezzo di storia, nessun tennista italiano ha mai picchiato forte come Joe Louis, il … Continua a leggere Matteo è nato per combattere. Un guerriero con il pugno di Joe Louis