Il BBBC apre un’inchiesta sul mondiale Taylor vs Catterall

Sabato 26 febbraio si è svolto a Glasgow il mondiale superleggeri WBC tra Josh Taylor (18-0 al momento del match, a sinistrra nella foto) e Jack Catterall (26-0). Al termine di dodici brutte riprese il verdetto ha decretato il successo di Josh Taylor per split decision (Howard Foster 112-113, Ian John Lewis 114-111, Victor Loughlin 113-112). Il pugile scozzese ha così conservato il titolo.Oggi il BBBC ha aperto un’inchiesta.“Il British Boxing Board of Control indagherà sul risultato di questo incontro e informerà sulle conclusioni dell’indagine”.La firma sul comunicato è di Robert Smith, segretario generale dell’Ente che gestisce il pugilato professionistico … Continua a leggere Il BBBC apre un’inchiesta sul mondiale Taylor vs Catterall

I fratelli Klitschko. Ieri campioni del mondo, oggi in guerra per l’Ucraina

In guerra per difendere il proprio Paese, invaso dalla Russia.Sul ring erano due campioni.Nove anni è l’arco di tempo in cui Wladimir Klitschko ha detenuto un titolo mondiale: dal 22 aprile 2006, quando ha sconfitto per kot Chris Byrd, al 28 novembre 2015 quando è stato battuto da Tyson Fury.In mezzo ci sono diciotto vittoriose difese contro Calvin Brock, Ray Austin, Lamon Brewster, Sultan Ibragimov, Tony Thompson due volte, Hasim Rahman, Ruslan Chagaev, Eddie Chambers, Samuel Peter, David Haye, Jean Marc Mormeck, Mariusz Wach, Francesco Planeta, Alexander Povetkin, Alex Leapai, Kubret Pulev, Byrant Jennings.Il record completo è 64-5-0, 53 vittorie … Continua a leggere I fratelli Klitschko. Ieri campioni del mondo, oggi in guerra per l’Ucraina

L’invasione russa. Campioni ucraini ed Enti mondiali si sono schierati

L’ucraino Viktor Postol si batterà stanotte a Las Vegas contro Gary Antuanne Russell, sui dieci round al limite dei superleggeri. Subito dopo il match, tornerà a casa.“La situazione in Ucraina è terribile, è impossibile non pensarci. Sto cercando di concentrarmi sull’incontro. La mia famiglia è al centro di ogni pensiero, i miei cari sono al sicuro e questa è la cosa più importante. Presto sarò di nuovo con loro“.Altri pugili ucraini stanno lottando per il loro Paese.Vitali Klitschko, sindaco di Kiev, e suo fratello Wladimir su tutti.“Non ci sono alternative, dobbiamo e vogliamo farlo“.Il campione del mondo dei pesi massimi … Continua a leggere L’invasione russa. Campioni ucraini ed Enti mondiali si sono schierati

I problemi della Gazprom mettono a rischio il futuro della boxe mondiale

La stampa europea sta facendo pressione sulle istituzioni politiche e sportive affinché taglino i rapporti con la Gazprom, la compagnia mondiale con sede a Mosca. L’azienda che gestisce produzione, stoccaggio, lavorazione e vendita del gas nel mondo. La società è russa al 50%, di proprietà del governo di Vladimir Putin, al 17% della Banca New York Mellon, al 33% di altre organizzazioni con quote minori.Il calcio internazionale è attraversato da una forte turbolenza.La finale della Coppa Campioni è prevista per il 28 maggio alla Gazprom Arena di San Pietroburgo. I media stanno chiedendo all’Uefa (che ha la Gazprom tra gli … Continua a leggere I problemi della Gazprom mettono a rischio il futuro della boxe mondiale

Pietro Rossetti sogna il titolo italiano e dice grazie all’unica sconfitta…

di Fabio Grilli* Viene da San Giovanni, ha studiato nella scuola di Totti ed ha cominciato a boxare quando ancora era alle medie. Per molti Pietro “The Butcher” Rossetti è un predestinato. Rossetti, lei ha quattordici incontri da professionista a soli 23 anni. Non è frequente in Italia…Sì, ho cominciato che stavo ancora a scuola, all’ultimo anno dell’istituto alberghiero. Avrei voluto incominciare ancora prima ma il mio maestro, Italo Mattioli (a destra nella foto, assieme a Rossetti), mi ha consigliato di aspettare e così ho passato i 18 anni a fare una serie di incontri da dilettante, una decina.Già, perché … Continua a leggere Pietro Rossetti sogna il titolo italiano e dice grazie all’unica sconfitta…

New York Times e Guardian fanno sperare. C’è un futuro per i giornali

È meglio accendere una piccola candelache maledire l’oscurità.(Confucio) Il messaggio arriva da Stati Uniti e Gran Bretagna, è un messaggio di speranza. I giornali hanno un futuro.Il New York Times si è posto come obiettivo i 10 (dieci) milioni di abbonati entro il 2025. Non è un’utopia. Al momento è a 8,4 (800.000 riguardano il cartaceo) ed è in crescita. Per consolidare il dato ha comprato per 550 milioni di dollari The Athletic.È un quotidiano sportivo (e non solo) online che offre alcuni elementi di riflessione. È estremamente attento alla qualità della scrittura, è informato e ha messo a disposizione … Continua a leggere New York Times e Guardian fanno sperare. C’è un futuro per i giornali

Gratis in TV (per ora) calcio e boxe. Khan vs Brook in diretta streaming

Dal 25 ottobre dello scorso anno in Italia c’è una tv che è visibile in streaming, ma è gratuita.Indonesiana, con studi a Londra, Mola TV trasmette calcio (i diritti sono stati acquisiti da Como TV, che li ha trasferiti all’emittente asiatica), tra cui le partite di qualificazione delle nazionali sudamericane per la Coppa del Mondo di quest’anno in Qatar.Mola TV manderà in onda gli ultimi due gli appuntamenti, ogni incontro sarà trasmesso in diretta e on demand.Il 24 marzo (Brasile-Cile, Colombia-Bolivia, Paraguay-Ecuador, Uruguay-Perù, Argentina-Venezuela) e il 29 marzo (Ecuador-Argentina, Perù-Paraguay, Venezuela-Colombia, Bolivia-Brasile).Sempre per quel che riguarda il calcio, si possono … Continua a leggere Gratis in TV (per ora) calcio e boxe. Khan vs Brook in diretta streaming

Whyte: Più soldi per promuovere il mondiale. Arum: Dannato stupido!

Dilian Whyte ha chiesto un pagamento extra alla coppia Frank Warren&Bob Arum.Vuole soldi (la cifra non è stata quantificata) per promuovere il mondiale contro Tyson Fury del 23 aprile. Arum lo ha definito un “dannato stupido” e ha annunciato che di certo non lo accontenterà. Sabato 19 febbraio è il termine ultimo per la firma dei contratti. Il campione ha già firmato, l’avvocato di Whyte ha detto che anche il suo assistito lo farà.Quasi sicuramente però il contratto avrà una compilazione standard, come accade quando c’è di mezzo un’asta. Poche parole, ammontare delle borse, assegnazione dei biglietti e nulla di … Continua a leggere Whyte: Più soldi per promuovere il mondiale. Arum: Dannato stupido!

Lo YouTuber in classifica è 189 posti sotto Russell (0-18-0), che strano…

Jake Paul (5-0, 4 ko) a detta del suo clan è il futuro campione del mondo, già in grado dopo cinque match da professionista di boxare per il titolo. Non la pensa esattamente così boxrec.com, il più importante sito di statistiche riguardanti la boxe, che pone il pugile statunitense al numero 675 nella classifica dei 1050 massimi leggeri attualmente in attività. E già qui il giovanotto potrebbe avere fatto un salto sulla sedia.Quando poi ha visto che 189 posti prima di lui (al numero 486) c’era Thomas Russell, penso abbia provato un giramento di testa. Ma come, lui a breve … Continua a leggere Lo YouTuber in classifica è 189 posti sotto Russell (0-18-0), che strano…

Boxe ai Giochi. Tre indizi dicono che sparirà a partire da Los Angeles ’28

La speranza che il pugilato continui ad essere nel programma olimpico da Los Angeles 2028 in poi, è sempre più fragile. I fatti sono noti.Nel marzo 2019 il Comitato Olimpico Internazionale sospende a tempo indeterminato l’AIBA, la federazione che gestiva il dilettantismo.Nel dicembre 2021, sempre il CIO, annuncia gli sport che faranno parte dei Giochi californiani. La boxe non c’è. Ultima data prima della cancellazione definitiva: primavera 2023.Arriviamo a oggi.Cresce una voce all’interno del movimento.Parigi 2024 sarebbe l’ultimo teatro per lo sport pugilistico all’interno delle Olimpiadi.Tre le motivazioni che spingono sempre di più verso questa decisione.Due riguardano il mancato rispetto … Continua a leggere Boxe ai Giochi. Tre indizi dicono che sparirà a partire da Los Angeles ’28