Mistero attorno alla morte del giovane giordano. È la conseguenza di un vecchio trauma?

Sono emersi inquietanti retroscena dopo la morte del giovane pugile giordano Rashed Al Swaisat, che ha perso la vita martedì 27 aprile. Al Swaisat, che era nato il 18 maggio del 2002, è stato messo ko nel terzo round dell’incontro valido per i sedicesimi di finale dei Mondiali Youth, contro l’estone Anton Winogradov. Dopo avere subito la boxe del rivale nelle due riprese iniziali, ha preso l’ennesimo colpo ed è finito al tappeto. Ha perso conoscenza ed è andato giù. Soccorso da due medici, trasportato d’urgenza in ospedale è stato operato per un ematoma al cervello la notte del 16 … Continua a leggere Mistero attorno alla morte del giovane giordano. È la conseguenza di un vecchio trauma?

L’influenza dei social media sul futuro della boxe. Il pericolo che si trasformi in un videogioco

Esiste un solo bene, la conoscenza,e un solo male, l’ignoranza.(Socrate) Lo sport si sta trasformando in un gigantesco videogame.Recenti sondaggi dicono che i giovani preferiscono gli eSport (i videogiochi a livello competitivo) allo sport reale. Aggiungono, i sondaggi, che si è notevolmente ridotto lo spazio di tempo in cui la fascia di età tra i 13 e 24 anni è disposta a concentrarsi su un unico evento. Preferiscono una selezione ridotta di momenti chiave, all’intero svolgersi dell’avvenimento. Quindici minuti al massimo, non di più.Racconta un giovane tecnico di Football Americano che quando tiene le riunioni tecniche è costretto a fare … Continua a leggere L’influenza dei social media sul futuro della boxe. Il pericolo che si trasformi in un videogioco

Mondiali Youth in Polonia. Perde per ko, operato al cervello, muore un diciottenne giordano

Tragedia ai Mondiali Youth (riservati ad atleti di 17 e 18 anni di età) in corso a Kielce, in Polonia.È morto il giordano Rashed Al-Swaisat (a sinistra nella foto).Venerdì 16 aprile era stato sconfitto per ko al terzo round dall’estone Anton Winogradow, nella categoria mediomassimi (81 kg).Crollato a terra, aveva perso conoscenza. Immediatamente i dottori di servizio avevano prestato le prime cure, era stato poi portato d’urgenza in ospedale dove nella notte era stato operato al cervello.Ricoverato in terapia intensiva, non aveva dato segnali di miglioramento.Martedì 27 aprile se ne è andato via per sempre. Aveva 18 anni.L’AIBA ha rilasciato … Continua a leggere Mondiali Youth in Polonia. Perde per ko, operato al cervello, muore un diciottenne giordano

Auguri Nino per i tuoi 83 anni. Grazie per quella magica notte nella pancia del Garden

“Dimmi, James: li ricordi, tu, i bei giorni andati?”“Ogni anno che passa, sempre di più”(John Hurt e Kris Kristofferson, I cancelli del cielo) Questo che volge alla fine è un mese magico per Benvenuti. Il 17 aprile 1967 ha sconfitto Emile Griffith al Madison Square Garden di New York ed è diventato campione mondiale dei pesi medi. In questo mese è anche nato, il 26 aprile del 1938. Oggi è il suo 83esimo compleanno. Il ricordo di quell’indimenticabile notte al Garden è il mio regalo per il grande campione. Auguri Nino.  Un silenzio assoluto. L’oscurità attenuata da flebili luci. Un … Continua a leggere Auguri Nino per i tuoi 83 anni. Grazie per quella magica notte nella pancia del Garden

Josè Mantequilla Napoles ha un sogno. Arriva Monzon e diventa un incubo…

Era acqua ghiacciata quella che veniva giù dal cielo. Il vento soffiava forte e toglieva il respiro. Il capannone del circo era montato su un terreno abbandonato. Il fango rendeva difficile ogni piccolo passo. Uomini e donne arrivavano ai confini di quello spazio umido e sporco in gruppi di tre o quattro. Procedevano cercando aiuto in una passerella di legno. Altre tavole segnavano il cammino verso la meta, indicata da una luce che usciva da una piccola porta in fondo alla strada. Grosse frecce all’uscita della metropolitana suggerivano la via per raggiungere il luogo dell’evento. I pugili erano rintanati in … Continua a leggere Josè Mantequilla Napoles ha un sogno. Arriva Monzon e diventa un incubo…

In Costarica la farsa è andata in scena. WBA e WBC l’hanno chiamata campionato del mondo…

Le Associazioni mondiali di pugilato, come si dice dalle mie parti, non conoscono la vergogna. Sabato a San Josè, Costarica, su un ring che mi è sembrato di dimensioni minori di quelli tradizionali, si è svolto un match valido per il titolo vacante WBA dei mediomassimi e quello vacante WBC dei massimi.Sul ring Hanna Gabriels e Martha Patricia Lara Gaytàn.La Gabriels ha vinto il suo quarto titolo in altrettante categorie di peso, a 38 anni ha messo assieme un record di 21-2-1, 12 ko. È stata la prima a mettere knock down Clarissa Shields, cedendo poi ai punti.L’altra non si … Continua a leggere In Costarica la farsa è andata in scena. WBA e WBC l’hanno chiamata campionato del mondo…

La storia del giustiziere di Tyson, che il 5 giugno si esibirà con Holyfield (58 anni) a Miami…

Il 5 giugno saliranno sul ring Evander Holyfield (58 anni) e Kevin McBride (48 a maggio). Entrambi hanno disputato l’ultimo match dieci anni fa. Non sarà un vero combattimento. Si scambieranno colpi in esibizione per sei round al limite dei pesi massimi. L’evento si terrà allo Stadio Marlins di Miami in Florida. Sarà organizzato da Triller, la stessa società dello show di Iron Mike, e sarà trasmesso in pay per view. Sarà inserito nel programma che avrà come clou Teofimo Lopez vs George Kambosos (mondiale Wba, Ibf, Wbo dei leggeri). Kevin McBride non è stato certo un fenomeno. Viene da … Continua a leggere La storia del giustiziere di Tyson, che il 5 giugno si esibirà con Holyfield (58 anni) a Miami…

Joe Louis, quarant’anni fa moriva il migliore peso massimo della storia…

Quarant’anni fa, il 12 aprile 1981 al Desert Spring Hospital, vicino Las Vegas, moriva Joseph Louis Barrow. Per volere del presidente Ronald Reagan veniva sepolto con tutti gli onori militari nel Cimitero Nazionale di Arlington. Parte delle spese per il suo funerale furono pagate dal suo ex rivale Max Schmeling, che assieme ad altri portò a spalla la bara. Joe Louis aveva 66 anni.   Joe Louis, The Brown Bomber. Record: 66-3-0 (52 vittorie per ko). Venticinque difese consecutive del titolo. Per dodici anni campione del mondo dei pesi massimi. Dieci vittorie contro campioni del mondo. Questo e molto altro … Continua a leggere Joe Louis, quarant’anni fa moriva il migliore peso massimo della storia…

Rocky Balboa, pugile professionista solo per 57 secondi. Una storia piena di misteri…

Rocky Balboa.Quel nome non poteva lasciarmi indifferente.Nella nostra storia non apparteneva al pugile nato dalla fantasia di Sylvester Stallone, un personaggio immaginario a cui è stata dedicata una statua gigante e l’onore di essere inserito nell’International Boxing Hall of Fame. Come se fosse reale.Il tizio di cui stavo leggendo non era il rivale di Apollo Creed e Ivan Drago.Era un pugile vero, un professionista.Anche se il suo record consisteva in un solo match all’attivo, da peso welter, disputato il 7 novembre 1981. Una sconfitta per ko dopo 57 secondi contro Robert Hines. Poi Rocky Balboa era scomparso. Il sito online … Continua a leggere Rocky Balboa, pugile professionista solo per 57 secondi. Una storia piena di misteri…

Ebanie provoca e si prende la scena. Stasera boxa per il mondiale a Londra…

Oggi alla Copper Box Arena di Londra il clou sarà rappresentato dal match tra i pesi welter Samuel Vargas (31-6-2, 14 ko) vs Conor Benn (17-0, 11 ko). Ma c’è un altro combattimento che ha fatto molto parlare alla vigilia. E non perché le due rivali abbiano un profilo tecnico eccezionale. L’incontro sarà valido per il titolo vacante dei gallo per la WBA. Sul ring Shannon Courtenay (6-1-0, 3 ko) e Ebanie Bridges (5-0, 2 ko). E stata proprio lei, la 34enne soprannominata Blonde Bomber, ad accendere il fuoco. Per farlo le è bastato presentarsi alle operazioni di peso in … Continua a leggere Ebanie provoca e si prende la scena. Stasera boxa per il mondiale a Londra…