Dagli USA è in arrivo la Lega dei Veterani match fino a 60 anni

Impact Network trasmette su molti canali televisivi, negli Stati Uniti e all’estero. Nei mesi scorsi ha dato vita a una trasmissione chiamata Stars and Champions, trenta minuti per parlare dello stato del pugilato durante la pandemia. Lo scorso febbraio è nata Impact Boxing, una televisione che vorrebbe dare vita alla Veterans’ League: una Lega che gestirebbe gli incontri di ex pugili professionisti ritiratisi da tempo, con un’età compresa tra i 45 e i 60 anni. Già decise le regole base. Non più di sei round per match. Ogni ripresa durerà due minuti. Gli intervalli saranno di novanta secondi. Guantoni da … Continua a leggere Dagli USA è in arrivo la Lega dei Veterani match fino a 60 anni

Big Don Haynesworth dopo mesi da riserva il 9 tornerà titolare…

Don Haynesworth sarà dunque l’avversario di Guido Vianello (6-0, 6 ko) il 9 giugno a Las Vegas, nella prima riunione dopo l’inizio della pandemia. Organizzerà la Top Rank di Bob Arum. Don è un americano di New Rochelle, nello Stato di New York, anche se nel suo profilo Facebook ci tiene a specificare che viene dal Bronx. Ha 37 anni, vive a Greensboro e fa il pugile professionista dal 2014. Negli ultimi cinque incontri è salito sul ring con un peso che oscillava tra i 123 e i 127 chili. Il suo record è 16-3-1, 14 ko. Questi i risultati … Continua a leggere Big Don Haynesworth dopo mesi da riserva il 9 tornerà titolare…

Federer il più pagato dell’anno: 106 milioni Tyson Fury 57 milioni

La rivista Forbes ha pubblicato la classifica degli atleti che hanno guadagnato di più nel corso dell’anno da maggio 2019 a maggio 2020. Quattro pugili tra i primi trenta. Tyson Fury è undicesimo con 57 milioni di dollari (7 di contratti pubblicitari, 50 di borse). Anthony Joshua è diciannovesimo con 47 milioni (11 di pubblicità e 36 di borse) Deontay Wilder è ventesimo con 45,5 milioni (0,5 più 46) Saul Canelo Alvarez è trentesimo con 37 (2 più 35). Il primo della lista è Roger Federer con 106,3 milioni di dollari (100 dalla pubblicità, 6,3 di montepremi). Secondo Cristiano Ronaldo … Continua a leggere Federer il più pagato dell’anno: 106 milioni Tyson Fury 57 milioni

Tutti vogliono Tyson il pugilato, l’UFC anche il wrestling…

Da quando Mike Tyson ha annunciato il suo ritorno sul ring, si è scatenata la gara per affrontarlo. Iron Mike ha specificato che combatterà per beneficienza, senza alcuna idea di riprendere la strada pugilato vero. Ma l’onda di proposte non si è fermata. Lo vogliono affrontare i pugili. Si è proposto Shannon Briggs, si è detto disponibile Evander Holyfield (57 anni), ha detto che avrebbe accettato la sfida Peter McNeeley. Il presidente del WBC, Mauricio Sulaiman, sembra che ieri abbia addirittura detto che Tyson potrebbe affrontare Tyson Fury sperando di batterlo. Pronti quelli dell’UFC. Jon Jones-Ngannou soprattutto. E anche quelli … Continua a leggere Tutti vogliono Tyson il pugilato, l’UFC anche il wrestling…

Una vera notte magica per quel paffutello venuto dal nulla…

Un anno fa Andy Ruiz metteva kot Anthony Joshua e realizzava una delle più grandi sorprese della storia dello sport. Ripropongo l’articolo che ho scritto quella notte.   New York, 1 giugno 2020 Andy Ruiz jr ha fatto saltare il banco. In una notte incredibile, sul ring del Madison Square Garden, ha dominato Anthony Joshua, ha messo a nudo la sua fragilità fisica e psicologica. Lo ha scaraventato al tappeto per quattro volte, lo ha dominato sul piano tecnico e ha portato il Messico per la prima volta sul tetto del mondo. Sì, il re è nudo. Joshua non ha … Continua a leggere Una vera notte magica per quel paffutello venuto dal nulla…

Hall of Fame mondiale c’è l’impegno del Wbc per ammettere Arcari

Il 24 maggio il quotidiano online boxeringweb.net ha ricevuto una lettera dal signor Paolo Lantini, il lettore si chiedeva come mai un pugile così importante come Bruno Arcari (a sinistra nella foto, durante il mondiale contro Adigue) non fosse stato ancora preso in considerazione dalla Boxing Hall of Fame mondiale. La lettera è stata pubblicata. Quello stesso giorno anche il vice-presidente del WBC Mauro Betti ha scritto a boxeringweb.net dicendo che avrebbe fatto del suo meglio per appoggiare la candidatura, affinché l’inserimento di Arcari nella prestigiosa IBHOF fosse possibile. Il 26 maggio, Betti ha inviato una lettera al direttore esecutivo … Continua a leggere Hall of Fame mondiale c’è l’impegno del Wbc per ammettere Arcari

Mazzinghi racconta Robinson e Benvenuti la guerra, il Covid-19

A Sandro Mazzinghi sono legato da sincero affetto. A lui e alla sua famiglia. Per questo spesso mi viene voglia di ascoltare le sue parole. Sandro non è mai banale, nelle sue frasi trovo una saggezza antica. Il tempo gli ha regalato la saggezza degli anni. In un mondo che urla, lui sussurra verità di cui dovremmo custodire il ricordo. Dieci domande, altrettante risposte. Da leggere per capire ancora di più un personaggio che ha scritto la storia dello sport italiano. E anche della società che ha attraversato da protagonista.   Sandro, quale è stato il campione che hai amato … Continua a leggere Mazzinghi racconta Robinson e Benvenuti la guerra, il Covid-19

Intervista a Betti vice presidente Wbc Fury, Tyson, Whyte, protocollo sanitario…

Mauro Betti, romano, è entrato nella Federazione Pugilistica Italiana nel 1981. È nel Board del World Boxing Council dal 1994. Dal 14 dicembre del 2014 è vice presidente del WBC. Mauro Betti, come è quando è entrato a fare parte del Wbc? “Nel 1982 è cominciata la mia avventura, grazie all’avvocato Antonio Sciarra. Ero un giovane che faceva judo nella sala Beniamino Gigli a Roma, a due passi dal Colosseo. Sotto la scalinata c’era l’Audace, palestra di grande tradizione. È stato così che ho conosciuto molti pugili e ho continuato a coltivare la mia passione per il pugilato, uno sport … Continua a leggere Intervista a Betti vice presidente Wbc Fury, Tyson, Whyte, protocollo sanitario…

Ecco Monzon e Romersi due vecchie fotografie risvegliano i ricordi…

Frugando tra i ricordi, Mario Romersi ha trovato due foto che lo ritraggono assieme a Carlos Monzon, con cui ha fatto molte sedute di guanti nella Palestra del Flaminio, quando l’argentino preparava in Italia i suoi campionati del mondo. Compresi i due contro Nino Benvenuti. Appena ho ricevuto i due documenti, mi è venuta l’idea di renderli pubblici. D’accordo con il mio amico Mario, ho inserito le foto a corredo di due vecchi articoli. Il primo è un’intervista con Romersi che parla proprio delle sedute di sparring con Carlos il terribile. L’altro è un vero e proprio salto indietro nel … Continua a leggere Ecco Monzon e Romersi due vecchie fotografie risvegliano i ricordi…

Smokin’ Joe Frazier una notte da incubo Foreman lo distrugge

Vince Lombardi è l’allenatore dei Green Bay Packers, football americano. Siede allo stesso tavolo del diciannovenne George Foreman. “Come hai potuto sventolare la bandiera in quel modo, quando i fratelli stavano portando avanti la loro battaglia?” Big George ha appena conquistato l’oro ai Giochi di Città del Messico ’68. Ha battuto l’azzurro Giorgio Bambini in semifinale, il sovietico Cepulis in finale. Quando ha avuto la medaglia al collo, ha fatto il giro del ring sventolando una bandierina americana. Messico ’68 è l’Olimpiade di Tommie “Jet” Smith e John Carlos, oro e bronzo nei 200 metri di atletica leggera. Studenti del … Continua a leggere Smokin’ Joe Frazier una notte da incubo Foreman lo distrugge