La strana abitudine di andare fuori peso in mondiali programmati da mesi

Il campionato del mondo è il sogno di qualsiasi pugile. Il punto di arrivo dei migliori. Nonostante queste motivazioni, accade di frequente che un pugile cada nel più incomprensibile dei passi falsi. Mi chiedo e vi chiedo come sia possibile che un atleta, spesso in possesso del titolo, uno che sa da mesi che andrà a battersi per la corona, salga sulla bilancia e non faccia il limite della categoria. È accaduto, accadrà ancora. Il regolamento (cito come esempio quello del World Boxing Council) dice: “Se un pugile supera il limite della categoria, gli saranno concesse  due ore per fare … Continua a leggere La strana abitudine di andare fuori peso in mondiali programmati da mesi

Un nano, un culturista, Marilyn Monroe e un ko che spegne il futuro

Fino a quando non avrò divelto dalle radici tutta la lor razza, vivrò come all’inferno. (William Shakespeare, Enrico VI) Atlantic City, 27 giugno 1988 Alloggio al Claridge Hotel, sulla boardwalk. Ma non è per la posizione che l’ho scelto. Quando ho saputo che Marilyn Monroe, ogni volta che veniva in città per fare da giudice a Miss America, scendeva qui, non ho resistito. Amo quella donna. Cybill Shepherd l’ha descritta perfettamente. «Aveva curve in certi posti dove le altre donne non hanno neppure i posti.» Sento addosso una strana euforia, ma Atlantic City mi ricorda subito che se avessi voluto … Continua a leggere Un nano, un culturista, Marilyn Monroe e un ko che spegne il futuro

Il campione è ciccione, vecchio e lento. Ma fa ancora tanta paura…

La felicità sta nel viaggio non nella destinazione (Socrate, filosofo greco) Atlantic City, 19 aprile 1991 Il legno della passeggiata a mare sembra lamentarsi, ma non per la pioggia che scende giù fitta da un paio d’ore. Il grido di dolore è per i passi di quel gigante che calpesta le tavole come se volesse distruggerle. George Edward Foreman si mette in guardia e fa la faccia cattiva. «Molti hanno detto che nella mia seconda carriera ho affrontato solo gente che si presentava sul ring con la bombola dell’ossigeno. È una bugia. Ho combattuto esclusivamente contro avversari che non respiravano … Continua a leggere Il campione è ciccione, vecchio e lento. Ma fa ancora tanta paura…

Gridava: Soy el campeón! All’alba si era ritrovato solo e triste nella città deserta

Erano da poco passate le 4 del mattino e io ero nel minuscolo camerino di Marvin Hagler. Venti persone pressate in quei quindici metri quadri. Il Meraviglioso parlava lentamente. Aveva portato a compimento il piano con grande freddezza. Al quinto round era arrivata la prevedibile conclusione. Marvin aveva alzato il ritmo, le braccia si erano mosse con una frequenza superiore a quella delle riprese iniziali. Prima ganci, poi montanti. E per Obel la discesa nel burrone era diventata sempre più veloce. La firma sulla sfida era stato un gancio destro. L’ultimo, quello definitivo, il Meraviglioso l’aveva scagliato quando erano passati … Continua a leggere Gridava: Soy el campeón! All’alba si era ritrovato solo e triste nella città deserta

Telecronache, conflitti di interesse, nuovo corso del professionismo…

Questa è la trascrizione di alcune fasi della telecronaca del match tra Francesco Lomasto e Jeremias Ponce, valido per il titolo (vacante) Intercontinentale superleggeri Ibf. L’incontro si è svolto il 24 febbraio scorso al PalaBarbuto di Napoli. Un applauso ai due pugili per il coraggio e la passione per lo sport praticato, qualità messe in mostra durante l’intero arco del combattimento. Informazione per i lettori. Nella telecronaca ogni parola è urlata nella convinzione di avere a che fare con un gruppo di non udenti, privi peraltro del necessario apparecchio acustico. Presentazione del match A: Il vincitore entrerà di prepotenza e … Continua a leggere Telecronache, conflitti di interesse, nuovo corso del professionismo…

I due allenatori cubani non possono andare all’angolo degli azzurri

Sono sempre in attesa di una risposta da parte del presidente federale. La domanda che ho posto, in fondo era semplice. Quali sono i curricula dei due allenatori cubani scelti per gestire la rinascita del pugilato italiano? Tutto tace, un assordante silenzio incombe nei corridoi dei sospiri di viale Tiziano. Io comunque una prima risposta l’ho in qualche modo ricevuta. Di certo il sessantatreenne Jorge Valdes Perez e il cinquantaseienne Gerardo Gonzalez Bicet non hanno alcun riconoscimento a livello mondiale. Si sono infatti iscritti al corso (12-20 marzo a Santa Maria degli Angeli) per ottenere la prima stella Aiba. Senza … Continua a leggere I due allenatori cubani non possono andare all’angolo degli azzurri

Quel campione nato la notte in cui nonna mette ko nonno…

Dopo la storia della drammatica nascita di Carlos Monzon,  oggi racconto la notte in cui Roberto “mani di pietra” Duran è venuto al mondo.    La vita di Roberto “mani di pietra” Duran non è mai stata facile. Nel momento in cui nasceva, erano già evidenti i segnali di quello che sarebbe stato il suo futuro. Era venuto al mondo nella Casa de Piedra, il condominio dove abitavano nonna Ceferina Garcia e nonno Jose “Chavelo” Samaniego. Qualche ora prima che la mamma lo mettesse al momento, c’era stata un’inaspettata scazzottata. Questo è un episodio che va raccontato meglio. Quella sera “Chavelo” … Continua a leggere Quel campione nato la notte in cui nonna mette ko nonno…

Marsili, che lezione a Betancourt! Goddi perde per ko in cinque minuti

Pronti via e tutto sembrava stesse già per finire. Una testata volontaria di Betancourt procurava un taglio sotto l’arcata sopracciliare sinistra di Marsili. Rischiava di finire ancora prima di cominciare l’avventura del pugile di Civitavecchia. Per fortuna la ferita si rivelava meno pericolosa di quanto potesse sembrare.  Poi è cominciata la battaglia. Betancourt è un robottone, poca tecnica e discreta sostanza, che viene avanti a testa bassa e porta colpi larghi. Ganci soprattutto. Ma era più un torello infuriato che un maestro della noble arte. Marsili era bravo a prendergli il tempo, la maggiore velocità di esecuzione del nostro campione … Continua a leggere Marsili, che lezione a Betancourt! Goddi perde per ko in cinque minuti

In diretta Tv su FoxSports la sfida mondiale di Blandamura in Giappone

FoxSports trasmetterà in diretta televisiva, sul canale 204 o 205 del bouquet di Sky, il mondiale Wba dei medi tra il detentore Ryota Murata (13-1-0, 10 ko) e lo sfidante italiano Emanuele Blandamura (27-2-0, 5 ko). Il match si disputerà il 15 aprile nell’Arena Yokohama, a trenta chilometri da Tokyo. A causa del fuso orario (il Giappone è otto ore avanti rispetto all’Italia: quando da noi è mezzogiorno a Tokyo sono le otto di sera), l’incontro dovrebbe andare in onda nel primo pomeriggio (ora italiana). In cartellone altri due mondiali. Vedremo dunque su FoxSports anche Ken Shiro (12-0) vs Ganigan … Continua a leggere In diretta Tv su FoxSports la sfida mondiale di Blandamura in Giappone

C’è un Tocco di magia in quella vecchia palestra di Las Vegas…

Curiosando nel mio archivio ho trovato questo pezzo di qualche anno fa, ho pensato valesse la pena riproporlo. Me ne stavo appoggiato alle corde di un ring che si incastrava fra pareti scrostate, tappezzate da locandine di match del passato. Il “Ringside Gym” di Johnny Tocco, al numero 9 di West Charleston Boulevard angolo Main Street, era una piccola palestra. Ma era anche un santuario della boxe. Qui si allenavano i migliori. Tappeti che da tempo avevano perso il loro colore ospitavano volenterosi fighter impegnati nella ginnastica a terra, una stanza con il soffitto in cartongesso pieno di buchi era il … Continua a leggere C’è un Tocco di magia in quella vecchia palestra di Las Vegas…